Otite nei cani: perchè è importante la pulizia delle orecchie

La pulizia delle orecchie dei cani è molto importante per prevenire l‘otite, una patologia molto diffusa e delicata tra i nostri amici a quattro zampe.
Pulizia Orecchie Cani

Una patologia di cui soffrono molti cani

L‘otite nei cani è una patologia molto diffusa e delicata che bisogna saper riconoscere rapidamente: anche i nostri amici a quattro zampe infatti hanno i loro problemi fisici ed è importante individuare i sintomi tipici di questa malattia.

L’orecchio, anche nei cani, è una parte del corpo molto delicata e sensibile cui bisogna prestare sempre particolare attenzione per non far aggravare la situazione. L’otite infatti è un fenomeno piuttosto fastidioso e diffuso per i nostri animali domestici, per questo motivo è molto importante la pulizia delle orecchie dei cani.

Ad essere più soggette a questa malattia sono le razze che hanno le orecchie pendenti e lunghe e che per questo non hanno un’aerazione buona del padiglione auricolare, come nel caso dei Segugi, dei Cocker Spaniel e dei Beagle, o di quelle con un pelo folto nelle orecchie, si pensi ai Bolognesi, i Barboncini o gli Shih Tzu.

Otite Cani

Come riconoscere l’otite nei cani: i sintomi

Sono diversi i sintomi che portano all’otite nei cani. Bisogna innanzitutto distinguere nei fenomeni che colpiscono l’orecchio medio e quello esterno, che sono quelli meno gravi, e quelli che colpiscono l’orecchio interno, più vicino al timpano, e che è la forma più grave di otite.

Se il cane inizia a perdere l’equilibrio, ha qualche problema di udito, cammina con la testa piegata da un lato o si strofina in continuazione con le zampe (o al suolo) le orecchie, è molto probabile che si tratti di otite.

Inoltre se toccando le orecchie del cane egli si lamenta per il dolore è evidente che vi sia un problema in quella zona.

Come curare e prevenire l’otite

La prima cosa da fare è la prevenzione: nei periodi più freddi e per i cani più soggetti a essere coinvolti si possono utilizzare anche dei paraorecchie.

Ma l’aspetto più importante, a prescindere dalla stagione e dal clima, è mantenere sempre pulite le orecchie dei cani. Per farlo si può utilizzare un piccolo batuffolo di ovatta inumidito da inserire, con molta delicatezza e senza andare toppo a fondo, all’interno dell’orecchio.

Per la cura dell’otite cani, invece, bisogna innanzitutto rivolgersi al proprio veterinario e, dietro sua indicazione, procedere alla somministrazione di un medicinale: per questo tipo di patologia che colpisce davvero tanti esemplari, è particolarmente indicata la somministrazione di gocce, un prodotto altamente consigliato per la cura dell’otite e per la pulizia delle orecchie del cane.

Post Correlati

Leave a comment