Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Le zeolititi in agricoltura. 

La zeolite a chabasite rispetto alle altre zeolititi si disperde meglio perché è maggiormente solubile in acqua e riesce a creare un maggior effetto barriera sulle foglie, perché una volta asciugata cristallizza e ha un effetto impermeabile sull’acqua.
La zeolite migliora la qualità delle culture

Che cos’è la Zeolite?

Le Zeoliti sono minerali appartenenti al gruppo dei silicati. Formata da 52 specie mineralogiche differenti, caratterizzate dall’avere:

  • Struttura molto aperta, con cavità che variano dal 30% al 50% del volume del minerale.
  • Presenza di canali che collegano tra di loro le cavità del minerale e l’esterno del cristallo.
  • Proprio queste cavità (dette anche cavità extra-impalcatura tetraedrica), di diverse forme e volumi, e i canali che le mettono in contatto, anch’essi di diverse forme e volumi, sono ciò che permette di diversificare le Zeoliti in diversi minerali.

Perché scegliere di utilizzarle.

Le zeoliti sono state progressivamente utilizzate in varie aree di applicazione come l’industria, l’agricoltura, la protezione dell’ambiente e anche in medicina. Anche se non ci sono cifre certe sulla quantità totale di questi minerali nel mondo, alcuni paesi come Cuba, USA, Russia, Giappone, Italia, Sud Africa, Ungheria e Bulgaria, hanno importanti riserve e potenziali di produzione. Secondo i rapporti del 2001, il consumo totale di zeoliti era di 3,5 milioni di tonnellate. Il 18% di queste proveniva dalle loro risorse naturali e il resto dai sintetici. Più di quaranta zeoliti naturali sono state riportate da diversi gruppi di ricerca, e clinoptilolite, erionite, chabazite, heulandite, mordenite, stilbit e philipsite sono le più note. La più comune per le applicazioni agricole è la clinoptilolite, poiché ha elevate capacità di assorbimento, scambio cationico, catalisi e disidratazione.

Le zeoliti Promuovono la crescita

Le zeoliti sono quindi utilizzate come promotori di una migliore crescita delle piante, migliorando il valore dei fertilizzanti, trattenendo il prezioso azoto e migliorando la qualità dei concimi e dei fanghi risultanti. Possono anche essere utilizzate come setaccio molecolare o mezzo di filtraggio.

Le caratteristiche della zeolite

Assorbimento dell’acqua

Le zeoliti possono trattenere acqua fino al 60% del loro peso grazie ad un’alta porosità della struttura cristallina. Le molecole d’acqua nei pori potrebbero essere facilmente evaporate o riassorbite senza danni a tali strutture (Kocakuşak et al., 2001). Le zeoliti assicurano una riserva d’acqua permanente, fornendo un’umidità prolungata durante i periodi di siccità; promuovono anche una rapida ri-umidificazione e migliorano la diffusione laterale dell’acqua nella zona delle radici durante l’irrigazione. Questo si traduce in un risparmio nella quantità di acqua necessaria per l’irrigazione. Inoltre, l’alta capacità di assorbimento rende le zeoliti un vettore di pesticidi agricoli.

Scambio ionico

La zeolite con una carica negativa fornisce una trappola ideale per i cationi positivi come il sodio, il potassio, il bario e il calcio, e i gruppi con carica positiva come l’acqua e l’ammoniaca. Gli ioni carbonato e nitrato sono attratti dalla carica negativa delle zeoliti. Pertanto, i cationi metallici alcalini e quelli del suolo sono attratti allo stesso modo e l’acqua può essere assorbita dalle zeoliti (Mumpton, 1999). I cationi assorbiti sono relativamente mobili a causa della loro debole attrazione, e possono essere sostituiti usando le tecniche standard di scambio ionico, rendendo le zeoliti buoni scambiatori di ioni.

Miglioramento del suolo

A differenza di altre sostanze che modificano il suolo (per esempio la calce), la zeolite non si decompone nel tempo, ma rimane nel suolo per migliorare la ritenzione dei nutrienti. Pertanto, la sua aggiunta al suolo ridurrà significativamente i costi dell’acqua e dei prodotti a base di microrganismi  trattenendo i nutrienti benefici nella zona delle radici.

Un terreno aerato 

La struttura porosa della zeolite naturale aiuta a mantenere il terreno aerato e umido, nonché attivo per molto tempo. La zeolite non è acida ma marginalmente alcalina e il suo uso con i microrganismi può aiutare a tamponare i livelli di pH del suolo, riducendo così la necessità di applicare la calce.

Questo minerale è quindi molto vantaggioso nella costruzione di campi da golf e campi sportivi dove i costi di irrigazione e manutenzione che ne derivano possono essere molto consistenti.

la zeolite per l'agricoltura

Le Zeolititi possono essere utilizzate sia allo stato naturale, insieme ai tradizionali concimi naturali (stallatico, liquami zootecnici) e fertilizzanti di sintesi (sali solubili di Azoto, Potassio, Fosforo) o dopo arricchimento, naturale o artificiale in elementi nutritivi (Potassio, Ammoniaca).

Gli effetti benefici delle Zeolititi dipendono dal tipo di terreno, e le quantità e qualità dipendono dal tipo di coltura.

Infatti, ogni situazione è da valutare e i protocolli che utilizziamo sono creati da esperti del settore. Ma come agisce?

  • Neutralizza gli eccessi di acidità del terreno.
  • Cede il Potassio, nutriente per le piante, presente nelle Zeoliti in modo lento e graduale nel tempo.
  • Cattura il Potassio e l’Ammoniaca dai fertilizzanti e dai concimi per cederli gradualmente al terreno, in modo che non vengano subito dispersi.
  • Aumenta le quantità di nutrienti per le colture e diminuisce le perdite ad opera del dilavamento.
  • Rilascia Fosforo e rallenta il processo di retrogradazione del Fosfato monocalcico dei fertilizzanti.
  • Riduce l’assorbimento di elementi nocivi e radioattivi da parte delle colture.
  • In terreni sabbiosi aumenta la capacità di scambi cationici, aumenta la ritenzione idrica (trattiene maggiormente l’acqua disponibile per le colture) mantenendo lo stesso grado di permeabilità, e riduce l’escursione termica al suolo.
  • In terreni argillosi aumenta il grado di areazione del terreno e la sua permeabilità. Pertanto, l’aggiunta di queste rocce ai terreni (di qualsiasi tipo) porta a grossi vantaggi, sia economici , sia ambientali , sia in campo produttivo.

*Migliora la qualità delle colture.

*Aumento quantitativo delle colture.

*Meno fertilizzanti e concimi.

*Minor uso di acqua per l’irrigazione.

*Riduzione dell’inquinamento del sistema idrogeologico. Questi vantaggi sono stati provati da numerosi studi scientifici.

Va ricordato che l’aggiunta di Zeolititi in terreno fa in modo che queste diventino anch’esse parti del terreno, e rimangono per lungo tempo al suo interno, continuando a svolgere i loro effetti benefici.

Noi di Emagea utilizziamo la zeolitite a chabasite Vignatech.

la zeolite protegge le piante da attacchi fungini e insetti

Post Correlati

Lascia un commento

Cart
  • No products in the cart.

Questo sito web utilizza cookies per permettere la corretta navigabilità del sito e per i servizi ad esso connessi. Clicca sul bottone 'Accetto Cookie' per proseguire la corretta navigabilità.